La Carta Intestata

La carta intestata generalmente  è impostata sul formato verticale Uni A4 (210×297 mm). Il foglio che la contiene viene piegato in tre parti e si inserisce in una busta da lettera del formato 230×210 mm.
Immaginiamo di costruire all’interno del nostro foglio A4 un quadrato che abbia una x uguale alla misura del lato corto e una diagonale che abbia la stessa misura del lato lungo (y=x√2), otterremo la divisione del nostro foglio in due parti. La linea di separazione tra i due quadrati rappresenta la linea che ci permetterà di piegare il foglio in 3 parti. Per facilitare la piegatura del foglio si può inserire a lato un elemento grafico come ad esempio una linea, un trattino, un punto etc…

Possiamo adesso individuare all’interno del foglio una gabbia utile che conterrà tutte le nostre informazioni, il rapporto dei margini della nostra gabbia dovrà essere di 1,2,3,4, le misure variano a seconda dei casi ma l’importante è che il margine sinistro non sia inferiore a 25 mm.

 

Nella carta intestata ogni spazio ha una sua precisa funzione, nella parte delimitata dal rettangolo più piccolo troviamo l’identità del cliente (1), nella seconda parte il messaggio (2). Immaginiamo di dividere il primo rettangolo in ulteriori due parti uguali, in alto a sinistra troveremo lo spazio riservato al logo aziendale, in basso a sinistra la ragione sociale, gli indirizzi, in basso a destra l’area che coincide con la finestrella trasparente delle buste, questa zona contiene il nome e l’indirizzo del destinatario.

 

 

Per capire bene l’uso delle norme Uni cito un testo di Michele Spera, contenuto nel libro “Abecedario del Grafico, la progettazione tra creatività e scienza” edito da Gangemi Editore.

Il criterio che determina l’uso dei formati Uni nasce da esigenze di compatibilità: se una carta da lettera deve essere contenuta in una busta che a sua volta deve essere contenuta in una cartellina che a sua volta deve essere contenuta in un mobile che a sua volta deve essere contenuto in un ambiente che a sua volta fa parte di un edificio, è bene che le dimensioni del tutto rispondano a precisi rapporti.

 

 

Sorry, no related articles to display.